Takeda: lo stabilimento di Rieti vince il premio “Industria Felix”

30 giugno 2020

Rieti, 29 giugno 2020. Lo stabilimento reatino di Takeda ha ricevuto in data 25 giugno 2020 il prestigioso premio ”Industria Felix, l’Italia che compete”, come miglior azienda a vocazione internazionale-conduzione straniera, premiata per performance gestionali e affidabilità finanziaria.

Il Premio, giunto alla sua terza edizione e riservato alle eccellenze imprenditoriali italiane con bilanci virtuosi, è stato assegnato sulla base di un’inchiesta sulle performance gestionali svolta tra circa 17.000 aziende nel Lazio. L’indagine è stata realizzata dal trimestrale “Industria Felix Magazine”, allegato de il Sole 24 Ore, diretto da Michele Montemurro, in collaborazione con Cerved, prima agenzia di rating italiana. Il comitato scientifico di valutazione è composto da economisti, banker, imprenditori e manager di alto profilo presieduto dai delegati dell’Università Luiss Guido Carli e di Confindustria.

Lo stabilimento di Rieti, che impiega più di 500 persone, si occupa di trattamento del plasma per la produzione di farmaci salvavita quali le immunoglobuline, l’albumina e i fattori di coagulazione, fondamentali per il trattamento di diverse gravi e rare patologie come l’emofilia o le immunodeficienze primitive. Nel 2018 inoltre, lo stabilimento di Rieti ha vinto la gara per la lavorazione del plasma nazionale appartenente al consorzio PLANET (Toscana, Marche, Lazio, Campania e Molise), diventando così un partner primario per il Sistema Sanitario italiano nella lotta alle malattie rare.

“Siamo onorati di aver ricevuto questo prestigioso premio” dichiara Massimiliano Barberis, Direttore di Stabilimento “che sento di voler condividere prima di tutto con i dipendenti per il loro costante impegno nel servire al meglio i nostri pazienti affetti da malattie rare. Mantenendo sempre un occhio attento alla sostenibilità finanziaria, il nostro stabilimento è stato protagonista di una grande storia di crescita negli ultimi anni. Infatti siamo riusciti ad attrarre a Rieti ingenti investimenti stranieri quadruplicando la capacità produttiva del sito in meno di 10 anni e arrivando così a trattare 2,7 milioni di litri di plasma nel 2019. Oggi siamo una delle più importanti realtà produttive biotech italiane con una promessa di crescita importante: trattare 4.0 milioni di litri di plasma l’anno entro il 2023”.

L’evento del 25 giugno è stato moderato dal giornalista, scrittore e capostruttura di Rai 1, Angelo Mellone, e realizzato in collaborazione con Cerved, università Luiss Guido Carli, Regione Puglia, Puglia Sviluppo, A.C. Industria Felix, con il patrocinio di Confindustria, Unindustria, con la media partnership di Ansa e Il Sole 24 Ore e la partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Grant Thornton, Lidl Italia, Sustainable Development, FundCredit, Studio legale Iacobbi.