Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino

17 maggio 2018 Roma

Giornata Mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino: monumenti viola in oltre 60 città, un convegno con i massimi esperti italiani e campagna social per comunicare meglio con i medici #VorreiCheIlMioMedicoSapesseChe

Il 19 maggio si celebrerà il World IBD Day – Giornata Mondiale delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI) – e i monumenti di oltre 60 città italiane, come quelli di altri 50 paesi nel mondo, saranno illuminati di viola (colore simbolo di queste patologie) per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sulla condizione delle persone che convivono con la malattia di Crohn e la colite ulcerosa. L’importanza dell’iniziativa è stata riconosciuta anche dal Capo dello Stato Sergio Mattarella che ha conferito al World IBD Day la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana per l’alto valore sociale e morale.  

Per l’occasione AMICI Onlus, Associazione nazionale da oltre trent’anni impegnata nella difesa e nella rappresentanza delle persone con Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino e dei loro familiari, organizza a Roma un convegno dal titolo “GIORNATA MONDIALE IBD - AMICI 2.0 EVOLUTION” per confrontarsi con i maggiori esperti nazionali nella cura di queste patologie. 

 

Il programma della giornata prevede la presenza di:

 

MODERATORE

Carlo Gargiulo - Medico e opinionista scientifico, Roma

 

INTERVERRANNO:

Tonino Aceti - Coordinatore Nazionale Tribunale per i diritti del malato - Cittadinanzattiva

Alessandro Armuzzi - Segretario IG-IBD

Luciana Balestrucci - Presidente Fondazione AMICI Italia Onlus

Elena Carnevali - XII Commissione “Affari Sociali” - Camera dei Deputati

Maria Rizzotti - XIIª Commissione permanente (Igiene e sanità)

 

RELATORI

Marina Aloi - U.O.C. Gastroenterologia, Epatologia e Endoscopia Digestiva Pedriatica, Università La Sapienza di Roma

Luisa Avedano - CEO European Federation of Crohn’s & Ulcerative Colitis Associations - EFCCA

Flavio Caprioli - U.O. Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva, Fondazione IRCCS Policlinico di Milano

Fabiana Castiglione - U.O. Gastroenterologia, Università Federico II di Napoli

Renata D’Incà - U.O. Gastroenterologia, A.O.U. di Padova

Luigi Dall’Oglio - S.C. Chirurgia Endoscopica Digestiva, Ospedale Pedriatico Bambino Gesù di Roma

Silvio Danese - U.O. Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, Istituto Clinico Humanitas di Milano

Daniela De Nitto - Specialista in Scienze dell’Alimentazione, Roma

Ferdinando Ficari - Centro Riferimento Regionale Chirurgia - IBD Unit, A.O.U. Careggi di Firenze

Anna Kohn - Gastroenterologa ospedaliera, Roma

Stefano Martelossi - U.O.C. Pediatria, Ospedale Cà Foncello di Treviso

Emanuela Mazza - Coach & Trainer, Docente in Comunicazione Medico-Paziente Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Ambrogio Orlando - U.O.S Dipartimentale MICI, A.O. Ospedali Riuniti “Villa Sofia-Cervello” di Palermo

Michele Palazzetti - Responsabile Coaching e Formazione, IPSE Istituto Psicologico Europeo di Viterbo

Roberta Pica - U.O.S. Gastroenterologia Territoriale, Ospedale Sandro Pertini, ASL Roma 2

Ubaldo Porrino - Responsabile sede di patronato SIAS e Associazione Invalidi Civili di Livorno

Fabio Potenzano - Chef

Fernando Rizzello Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche DIMEC di Bologna

Claudio Romano U.O.C. Gastroenterologia Pediatrica, A.O.U. Policlinico di Messina

Maurizio Vecchi - U.O. Gastroenterologia, I.R.C.C.S. Policlinico San Donato di San Donato Milanese

Vincenzo Villanacci - U.O. Servizio di Anatomia e Istologia Patologica, A.O. Spedali Civili di Brescia

 

Durante il convegno saranno forniti degli importanti consigli su diritti nel mondo del lavoro e invalidità. Si parlerà inoltre di comunicazione medico-paziente con Emanuela Mazza, docente in corsi per medici sulla comunicazione efficace all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Grazie alla partecipazione dello chef Fabio Potenzano e della nutrizionista Daniela Nitto saranno proposti dei piatti più indicati per i pazienti affetti da queste patologie.

 

Nel corso dell’appuntamento verrà dato spazio alla nuova campagna di sensibilizzazione #VorreiCheilMioMedicoSapesseCheAMICI Onlus, ha deciso di lanciare questa nuova iniziativa proprio per rompere le barriere che spesso si creano tra medico e paziente, dando ai pazienti la possibilità di esprimere le proprie emozioni, raccontando con una breve frase quello che spesso non si ha possibilità, tempo o coraggio di dire durante una visita.

 

Un modo innovativo di coinvolgere non solo gli associati di tutta Italia, ma chiunque sia colpito da queste malattie che potrà, anche in forma anonima, dare il proprio contributo, avanzare richieste, trasmettere sensazioni, paure o ansie, spesso non esternate per timidezza o paura. Direttamente dalla home page dell’associazione www.amiciitalia.eu si può accedere alla sezione che raccoglie le domande.

 

“Il World IBD Day è ormai da qualche anno il giorno più importante per le persone con MICI e per la nostra associazione - dichiara Enrica Previtali, Presidente dell’Associazione AMICI Onlus - perché rappresenta il momento migliore per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica su queste patologie e sulla condizione delicata dei pazienti. Proprio per questo, organizziamo un convegno che punta a fare informazione e la campagna #VorreCheIlMioMedicoSapesseChe per dare voce ai malati che spesso, per paura o per vergogna, non si rendono conto che la cosa più sbagliata sia proprio quella di non chiedere nulla.

Siamo contenti, inoltre, di constatare che anche quest’anno l’Italia abbia risposto con spirito solidale al nostro appello e che moltissime città abbiano aderito a questa campagna di sensibilizzazione mondiale che prevede, tra le altre cose, di illuminare i monumenti di viola. Abbiamo molto apprezzato che l’importanza dell’iniziativa sia stata riconosciuta anche dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, persona molto sensibile e vicina al mondo dei pazienti, che ha conferito al World IBD Day la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana per l’alto valore sociale e morale. Il nostro augurio è che una volta spente le luci sui monumenti restino accesi i riflettori su queste patologie, perché soltanto con l’unione e la collaborazione di tutti sarà possibile offrire nuove speranze ai pazienti”.

 

Cinque milioni di persone nel mondo e circa 200.000 in Italia soffrono di una malattia infiammatoria cronica dell’intestino e i numeri sono destinati a crescere nei prossimi anni. Le MICI, caratterizzate dall’impatto fortemente negativo sulla vita quotidiana e dalla compromissione della sfera relazionale dei pazienti, sono vere e proprie malattie sociali che causano spesso disabilità e condizioni invalidanti.

 

L'Associazione nazionale AMICI onlus, con sedi in 15 regioni, è costituita da persone affette da Colite Ulcerosa o Malattia di Crohn e dai loro familiari. Comitati di medici specialisti affiancano l'associazione sulle tematiche medico sociali e coordinano le iniziative di studio e di ricerca a carattere più strettamente medico-scientifico. L'associazione intende garantire un più sereno inserimento nell'ambito familiare e sociale ad ammalati cronici la cui condizione poco conosciuta dall'opinione pubblica alla legislazione sociale. 

 

 

ABRUZZO 

Pescara - Torre civica Municipio

CALABRIA 

San Marco Argentano (CS) - La Fontana di Sikelgaita

CAMPANIA 

Napoli - il Maschio Angioino

Caserta - La facciata del Palazzo Reale della Reggia di Caserta.

Paestum (SA) - Tempio di Atena

EMILA ROMAGNA 

Reggio Emilia - Ponte di Calatrava

Modena – Fontanelle di piazza Roma

Carpi (MO) - Fontana dei Giardini del Teatro

Cento (FE) - La Rocca

Caorso (PC) - La Rocca

FRIULI-VENEZIA-GIULIA 

Pordenone - Palazzo del Comune

Trieste - Ponte Curto e Fontana del Nettuno

Gorizia - Castello di Gorizia

Udine - Via Mercato Vecchio, Palazzo Bartolini, Palazzo Florio

LAZIO

Roma - Fontana del Tritone in Piazza Barberini

LOMBARDIA 

Pavia - Ponte della Libertà

Milano - Castello Sforzesco (lato torre filarete)

Bergamo - Porta San Giacomo

Brescia - Palazzo Comunale di Piazza della Loggia

Almenno San Bartolomeo (BG) - Rotonda di San Tomè

Bonate Sotto (BG) - Basilica Romanica di Santa Giulia

Brusaporto (BG) - Monumento ai Caduti

Chiuduno (BG) - Chiesa di San Michele

Monza (MB) – Villa Reale

MARCHE 

Gradara (PU) - Le Mura

Fano (PU) - il Pincio e l’Arco Augusto

Fermignano (PU) - Monumento ai caduti

PIEMONTE 

Torino - Mole Antonelliana

Novara - Barriera Albertina

Asti - Palazzo civico

Cavagnolo (TO) - Chiesa San Secondo

Cossano Canavese (TO) - Monumento ai Caduti

Vercelli - Vetrata manica delle donne c/o Ospedale Vecchio

Bianzè (VC) - Il Municipio

Livorno Ferraris (VC) - Statua di Galileo Ferraris

Palazzolo Vercellese (VC) – Il Municipio

Saluggia (VC) - Il Municipio

Santhià (VC) - Il Municipio

Trino (VC) - Monumento in piazza Martiri della Libertà

PUGLIA 

Bari - Torre dell'Orologio del Palazzo della Provincia

Corigliano d'Otranto (LE) - Castello De' Monti

SARDEGNA 

Cagliari - Facciata dell’Aeroporto

Settimo San Pietro (CA) - Il Municipio

Pula (CA) - Museo Archeologico Patroni in Corso Vittorio Emanuele

Alghero (SS) - monumento a Giuseppe Manno

SICILIA 

Agrigento - Ulivo secolare accanto Tempio Giunone

Cianciana (AG) - Torre dell’orologio

Sciacca (AG) - Porta Palermo

Palermo - Fontana di Piazza Pretoria

Ciminna (PA) - Palazzo municipale

Lercara Friddi (PA) - Ingresso Villa Sant’Anna

Polizzi Generosa (PA) - Chiesa di San Girolamo

Roccapalumba (PA) - Palazzo comunale

Ventimiglia di Sicilia (PA) - Chiesa Madre

Villafrati (PA) - Chiesa Madre "SS Trinità"

Ragusa - Portale di San Giorgio

TRENTINO ALTO ADIGE

Bolzano - Facciata del Comune

TOSCANA 

Pisa - Logge dei Banchi

Firenze - Loggia dei lanzi

Livorno - Gazebo della Terrazza Mascagni

UMBRIA 

Gubbio (PG) - Piazza San Giovanni

Perugia - La fontana Maggiore

VALLE D’AOSTA

Aosta - Anfiteatro Romano

VENETO 

Verona - Palazzo della Gran Guardia

Venezia - Ca' Farsetti, Ca' Loredan, la sede del Municipio di Mestre e la Torre Civica

Padova - Torre della Specola

 

Maggiori informazioni su www.worldibdday.org e www.amiciitalia.net

 

AMICI Onlus

 

AMICI è un’associazione nazionale senza fini di lucro presente in 15 regioni che riunisce persone affette da Colite Ulcerosa e Malattia di Crohn e i loro familiari. Lo scopo dell’associazione è quello di garantire un più sereno inserimento nell’ambito familiare e sociale agli ammalati cronici la cui condizione è sconosciuta all’opinione pubblica e alla legislazione e rimuovere quegli ostacoli che impediscono la piena realizzazione sociale dell’individuo. AMICI si avvale della consulenza di un comitato medico scientifico che affianca l’associazione sulle tematiche medico sociali e coordinano le iniziative di studio e di ricerca a carattere più strettamente medico-scientifico.

 

 

Ufficio stampa

Roberto Gazzini – 338.3291965 – roberto.gazzini@encantopr.it

Cristina Cobildi – 348.3575790 – cristina.cobildi@encantopr.it

Elisabetta Losco – 349.1238343 –  elisabetta.losco@encantopr.it